INFRASTRUTTURA CLOUD OPEN SOURCE (leader INMATICA)

L’obiettivo operativo ècostruire un'infrastruttura cloud open source che contenga e integri in sé applicazioni geospaziali e verticali, nell'ottica di catalogare ed aggregare nel modo più strutturato e omogeneo possibile le offerte e i servizi turistici della Regione Calabria.

Risultati e Prodotti attesi

  • Prototipo di un motore di aggregazione dei metadati da memorizzare su un repository, organizzato in collezione di informazioni raggruppabili tra di loro, che si definisce come MOCE (Metadata Object Collector Engine) progettato e sperimentato. Il MOCE deve prevedere i seguenti sotto-componenti:
    • Connector Engine
    • Collection Engine
    • Service Share
  • Dati esposti in maniera strutturata in modo che il CMS (Content Management System) ed il GMS (WP2) sfruttino nel migliore dei modi tutte le informazioni.
  • Servizi forniti in modalità cloud con soluzioni open source (piattaforma Open Stack)

Indicatori di realizzazione

1 Prototipo di piattaforma cloudMOCE integrata con Geographic Management System (GMS) e le applicazioni verticali, un Report di sperimentazione della piattaforma;

 

APPLICAZIONI GEOSPAZIALI (leader IPTSAT)

è introdurre all'interno della piattaforma cloud applicazioni di tipo geografico che contengano e sviluppino i dati spaziali, cartografici 3D, video e satellitari e la banca dati multimediale.
La piattaforma sarà in grado di:

  • creare un’infrastruttura di dati spaziali (SDI) proprietaria;
  • creare una banca dati conforme agli standard nazionali ed europei INSPIRE, OGC e dell’Agenda Digitale Italiana;
  • pubblicare online tramite webgisi propri dati geografici e i relativi attributi;
  • pubblicare i dati multimediali e cartografici 3D, video, satellitari prodotti all’interno della piattaforma cloud dai vari partner;
  • interagire con nuovi strumenti di fruizione (googleglass).

Risultati e Prodotti attesi

  • Sistema di applicazioni geospaziali costruito su una matrice di correlazione tra le informazioni di natura geometrica (es. laser scanner 3D) e quelle di natura elettromagnetica (georadar, riflettenza,ecc) per consentire la ricostruzione dei beni ma soprattutto per migliorare l’analisi multi temporale ottimizzando i sistemi di recupero. La suite comprende soluzioni dedicate e specifiche per il settore dei beni culturali dove è possibile utilizzare procedure di digitalizzazione e di ricostruzione di modelli 3D (Reverse Engineering). L’utente finale potrà attivare la richiesta di analisi geospaziali direttamente on line attraverso la Suite GMS - Geographic Management System, una piattaforma geografica flessibile, consultabile via internet in grado di archiviare, gestire ed editare dati alfanumerici e dati spaziali, e di gestire in contemporanea e in interrelazione diversi dati anche schedografici (su standard ICCD – Beni Culturali),
  • mappe tematiche di telerilevamento on demand, e in particolare: 1 Mappa rischio antropico (impatto umano sull’ambiente); 2 Mappa cambiamenti climatici (impatto sulla vulnerabilità dei monumenti); 3 Mappa predittiva (archeologica)

Indicatori di realizzazione

Prototipo GMS in linea con gli standard internazionali OGC, 3 Mappe tematiche di telerilevamento on demand; 1 Suite GMS per l'utente detentore del bene culturale, 1 Report di sperimentazione del GMS.

 

SVILUPPO APPLICAZIONI VERTICALI(leader SMARTSYS)

L’obiettivo operativo è di introdurre all'interno della piattaforma cloud applicazioni di tipo verticale a supporto del fruitore del bene.
Nello specifico:

  • Sviluppare una piattaforma per la distribuzione di informazioni e contenuti multimediali tramite l’utilizzo di display informativi innovativi (piattaforma Digital Signage Adattivo), in grado di sviluppare di un sistema di riconoscimento intelligente dell’udienza (età, sesso, stato emotivo e tempo).
  • • Mostrare il territorioattraverso le varie epoche arricchendolo di contenuti multimediali tramite tecniche di augmented reality (Periscopio - Time-Glass).
  • • Realizzare una piattaforma hardware/software per lo sviluppo di un centro servizi che utilizzi DRONI RPA “RemotelyPiloted Aircraft” (servizi Droni).
  • • Rendere agevole e a portata di mano il sistema di pagamento dei servizi offerti dalla piattaforma (sistema di micro billing)

Risultati e Prodotti attesi

  • prototipo di PERISCOPIO, che consenta di fondere la realtà con un mondo virtuale (ricostruzioni storiche arricchite con elementi multimediali) dando vita ad una nuova forma di comunicazione, non soltanto divulgativa, ma che trasmetta al visitatore nuove emozioni ed interesse che la sola percezione reale delle cose non riuscirebbero a dare.
  • Centro Servizi Droni, piattaforma per valorizzare e sorvegliare le aree archeologiche, anche molto vaste, attraverso un sistema di comando e controllo sia centralizzato che locale, integrabile con il centro servizi cloud oggetto della WP1
  • Prototipo della piattaforma con funzionalità per l’acquisto di Biglietti e Servizi Accessori nell'ambito dei beni culturali.

Indicatori di realizzazione

1 Piattaforma di Digital Signage Adattivo, 1 Periscopio Time Glass, 1 Immagini e video da droni, 1 Sistema di pagamento attraverso micro billing, 1 Report di sperimentazione delle applicazioni verticali.

 

SERVIZI DI DIDATTICA INNOVATIVA (leader UNICAL)

L’obiettivo operativo è di sviluppare un servizio di didattica innovativa e qualificata che attiri flussi turistici scolastici e permetta l'acquisizione delle conoscenze storiche, artistiche e culturali attraverso la multimedialità.

Risultati e Prodotti attesi

  • Pacchetti ICT di servizi didattici laboratoriali implementati e contestualizzati sui parchi archeologici, castelli e musei della Calabria, con ricostruzioni di ambienti e scene che facciano rivivere situazioni e atmosfere dei periodi storici rappresentati.
  • Laboratori didattici sperimentali, assistiti da tecniche di visualizzazione 3D.
  • Applicazione ludica interattiva che permetterà di esplorare virtualmente la ricostruzione 3D di un ambiente per come doveva apparire nel periodo storico di riferimento.
  • Prototipi di materiali editoriali ed ambienti web innovativi, incentrati sul patrimonio culturale calabrese.

Indicatori di realizzazione

6 Laboratori didattici sperimentali, 1 Applicazione ludica interattiva, 3 Percorsi didattici interdisciplinari, 2 Cacce al tesoro tematiche, 1 Manuale di funzionamento dell'infrastruttura del progetto (1 Manuale utente, 1 Manuale operativo, 1 Manuale architetturale)

 

COORDINAMENTO TECNICO-SCIENTIFICO, PROMOZIONE E DIFFUSIONE RISULTATI(leader IPTSAT)

L’obiettivo operativo è di garantire il corretto funzionamento del progetto al fine di raggiungere gli obiettivi e i risultati prefissati; coinvolgere gli stakeholders del territorio e diffondere i risultati del progetto.

Risultati e Prodotti attesi

  • Piano di lavoro predisposto all’inizio del progetto che includa condizioni operative, compiti e responsabilità di ciascun partner;
  • Strategia condivisa di risoluzione di possibili problemi/rischi definita all’interno del partenariato;
  • Strumentazione tecnica, operativa e metodologica assicurata per la migliore esecuzione dei lavori e allineamento con i riferimenti europei e nazionali Previsti dal Programma POR FESR;
  • Piano di marketing territoriale implementato;
  • Sito web implementato;
  • Piano di comunicazione creato e materiali informativi prodotti

Indicatori di realizzazione

1 Piano di lavoro, 1 Piano di marketing territoriale, 1 Piano di Comunicazione, 1 Sito web


Europa
Calabria
Governo Italiano
UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA
Dipartimento Cultura, Istruzione, Alta Formazione e Ricerca
REPUBBLICA ITALIANA

POR CALABRIA FESR 2007/2013 – ASSE I
Linea di Intervento 1.1.1.2
Progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale nei settori strategici regionali

Polo di Innovazione dei Beni Culturali
Progetto: Cloud Calabrian Research in Heritage C-Careh

Cup: J34E07000270005